"A me interessa il viaggio ma anche le sue diramazioni. A me interessano le sfaccettature e i dettagli. Sprofondare nell'arte suave per riemergere di una sostanza fresca, contaminata dalle opportunità del sentire "marziale". Questo è il mio personale viaggio verso la "nera", questo è il mio piccolo contributo alla comunità del Jiu Jitsu."

lunedì 6 settembre 2010

Ma io mangio bene, vero?

"Ma io mangio bene! E' che ho questi 2 chili che non riesco a buttare giù....".
Quante volte ho ascoltato queste affermazioni, quante? Credo centinaia. Ricordo, però, che spesso provenivano da labbra femminili, sempre pronte a misurarsi con i centimetri, taglie e calorie ingerite.
Ora, anche gli uomini si cimentano in tal disquisizioni con un certo vigore e rivendicano il loro diritto alla conoscenza, alla consapevolezza "Seeeeee....mo voi dì che mangio male?".

Tutto normale, in sintonia con la nostra natura e di certo io non sono immune a questa tendenza, a questa reale incapacità insita nell'uomo di mancanza di serietà, responsabilità ed onestà.

Non mi è ben chiaro, invece, quando un'atleta o colui che si professa serio praticante, si domanda i motivi per cui, nonostante gli allenamenti, il peso non cala ed anzi, la panza cresce.
Non mi è chiaro perchè la domanda non è posta con il punto di domanda piuttosto che con un punto esclamativo.
Non mi è chiaro perchè un'atleta non si dedichi al "capitolo alimentazione" con la stessa serietà con cui studia la guardia a farfalla o la X-guard o le evoluzioni della guardia inversa.
Non mi è chiaro il motivo della mancanza di curiosità verso un argomento così importante che aiuta non solo la nostra vita sportiva ma regola la nostra forma fisica e strutturale di ogni santo giorno. E ciò che mangiamo oggi influenzerà il nostro essere domani...molto probabilmente.

Dialogo tra tipo1 e tipo2:
tipo1: "Ma io mangio bene!!!"
tipo2: "lo vedo. Maaaa....cosa mangi?"
t1: "Beh, dunque, la mattina nun c'ho proprio tempo. Sai, vado di fretta. Quindi mi bevo un caffè. Solo quello, perchè non voglio appesantirmi, e poi non ho tempo!"
t2: "beh, non è la colazione ottimale, questo lo sai, vero?"
t1: Perchè no? E chi c'ha tempo t2! Io vado di corsa. E poi, non mi va di mangiare i biscotti!"
t2: "beh, non si tratta di mangiare i biscotti. Soprattutto dopo un allenamento intenso del giorno prima....sarebbe opportuno dare tutti gli alimenti necessari al corpo per un recupero ottimale...."
t1: "Seeeee....aho, nun c'ho tempo....e poi, che me dovrei magna? no, no! non ce la farei. La mattina va bene così!"

t2: ".........."  alcuni secondi di imbarazzo e poi t2 "Lo spuntino a metà mattinata, lo fai?"
t1: "Seeeeee...e chi c'ha tempo? Sto sempre in giro".
t2: Beh, ad un bar ti fermerai, no?"
t1: "Si, ma non mi va di mangiare niente. E poi, voglio stare leggero!"
t2: "Beh, non ti viene fame? E poi, puoi mangiare correttamente proprio per stare leggero..."
t1: "No no, nessuna fame! E poi, che me magno al bar?? Tutt'al più mi prendo una spremuta....."

t2: ".........."  alcuni secondi di imbarazzo e poi t2 "A pranzo? Cosa mangi?"
t1: "Guarda, quello che posso. Sto sempre in giro, c'ho tanto da fare!"
t2: "Quindi....?"
t1: "Beh, a volte un primo piatto a volte un secondo con verdura......"
t2: "Si più preciso....quante volte mangi il primo durante la settimana? E poi, per secondo cosa mangi? Carne, pesce, uova....e le porzioni? E la frutta?...."
t1: "Aaaaa t2.....e mica me metto a contalle.....mica so' così rigido come te! Quello che trovo mangio....perchè, è sbagliato ?!!!!!"

t2: ".........."  alcuni secondi di imbarazzo e poi t2 "Lo spuntino pomeridiano, lo fai?"
t1 "Aho, allora non hai capito....ho sempre da fare e sono sempre in giro....al limite, mi prendo un caffè, sennò non connnetto proprio!"
t2: "Vabbè, ma qualcosa mangerai, o no? Non avverti la fame?"
t1: "no no, sto bene così...."

t2: ".........."  alcuni secondi di imbarazzo e poi t2 "A cena, cosa mangi?"
t1: "beh, a cena quello che riesco a fare. Sai, rientro tardi la sera, soprattutto dopo gli allenamenti.... A volte mi faccio un primo piatto e a volte un secondo con un contorno...."
t2: ".........."  alcuni secondi di imbarazzo....

t1: "Lo vedi, non mangio male, mangio poco, leggero e faccio sport....allora, perchè ingrasso?"
t2: ".........."  alcuni secondi di imbarazzo....e poi "bah, non saprei!"
Il grottesco è che, dopo circa 1 mese, t1 ripropone lo stesso quesito e da come parla si evince che non ha cambiato di una virgola il suo stile di alimentazione, nè adottato strategie.
Ma è anzi convinto che:

  1. Non è colpa sua, ma che è il metabolismo che cambia e lui non ci può fare nulla
  2. E' convinto che il cibo non ha un effetto così marcato sulla qualità della vita
  3. E' corretto il suo modo di alimentarsi
  4. Non è necessario documentarsi, poichè conosce tutto sull'alimentazione e ciò che non conosce...pazienza...non lo conoscerà mai!
  5. Certo, mangiare poco è meglio che mangiare in modo corretto!
  6. L'alimentazione è meno importante dell'attività fisica
  7. Informarsi e leggere? Perchè mai?
  8. Si d'accordo, siamo nell'era dell'informazione e potrei usare internet... Ma dove trovo le informazioni? (Nei motori di ricerca? Ma chi c'ha tempo?)
  9. E' meglio stare così che perennemente a dieta
  10. In fondo, la panzetta è bella
  11. In fondo, nun devo diventà il campione del mondo
  12. E poi....perchè nun s'annamo a magnà na pizza ed una biretta stasera?

Conclusioni:

Ora, se ci riconosciamo nel tipo1 abbiamo una chance, e cioè quello di chiederci cosa possiamo fare per noi e se davvero lo vogliamo e con quanta forza lo vogliamo. E poi, darci da fare e scoprire che non è affatto complicato mangiar bene e trarre il maggior profitto da una sana ed "accurata" alimentazione. Capiremo ben presto come questa possa influire anche sulle nostre prestazioni fisiche...

Se ci riconosciamo nel tipo2 allora sappiamo che siamo dei rompiballe, rigidi, austeri, che non sanno godere della vita e dei piaceri della tavola, che non fumiamo, non beviamo, ci asteniamo dal sesso, abbiamo un sacco di tempo e probabilmente non lavoriamo e non abbiamo una famiglia e che probabilmente non abbiamo altri interessi se non quelli di leggere (solo) noiosi libri sull'alimentazione (mediterranea, come aggravante). Che però si mantengono bene....ma è frutto del caso perchè siete nati fortunati e non ingrassate qualsiasi cosa ingeriate.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...