"A me interessa il viaggio ma anche le sue diramazioni. A me interessano le sfaccettature e i dettagli. Sprofondare nell'arte suave per riemergere di una sostanza fresca, contaminata dalle opportunità del sentire "marziale". Questo è il mio personale viaggio verso la "nera", questo è il mio piccolo contributo alla comunità del Jiu Jitsu."

giovedì 11 novembre 2010

Training-day: 10 novembre 2010

Un poco di Ginastica Natural, che ho modo sempre di più di apprezzarne i contenuti e gli effetti, e poi ho proposto alcune tecniche dalla guardia chiusa.
Come asseriscono personaggi, atleti e praticanti di ben altro livello rispetto al mio, i ribaltamenti rappresentano un ottimo strumento per imparare il Jiu Jitsu.
Gli "aspetti" tecnici di questi movimenti sono di certo più complicati ma riescono a sviluppare una corretta propriocezione del corpo e la distribuzione del nostro peso e di quello avversario.



Abreu dimostra la high-guard

In realtà, abbiamo esplorato le possibilità dei ribaltamenti dalla guardia alta (High Guard) nelle 2 direzioni possibili, facendo sperimentare ai ragazzi i movimenti corretti con le anche e con la parte alta della schiena che rappresentano le fondamenta del Jiu Jitsu. Mi prometto che presto dedicherò un video a queste 2 tecniche.

Abbiamo poi ripassato 1 tecnica per passare la guardia aggiungendo qualche piccolo dettaglio "pratico".

La sessione di sparring che ho poi sostenuto è stata davvero divertente ed impegnativa ed ho potuto apprezzare, oltre la vivacità e la scaltrezza del partner di allenamento, anche delle note dolenti del mio gioco.
Tuttavia, aver fatto 30 minuti di sparring senza interruzione alcuna mi ha giovato molto alla psiche confermando che quando c'è il fiato....si è ancora in tempo per rimediare in qualsiasi posizione.

1 commento:

  1. gran sport, vecio, gran sport.....io ho appena corso per 80 minuti (sai come son messo) ma non e' la stessa cosa...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...