"A me interessa il viaggio ma anche le sue diramazioni. A me interessano le sfaccettature e i dettagli. Sprofondare nell'arte suave per riemergere di una sostanza fresca, contaminata dalle opportunità del sentire "marziale". Questo è il mio personale viaggio verso la "nera", questo è il mio piccolo contributo alla comunità del Jiu Jitsu."

mercoledì 1 dicembre 2010

Caio Terra vs Carlos Melo

Las Vegas Open 2010 (Absolute match)

Caio Terra, in forza alla Cesar Gracie Academy, è sicuramente un'atleta di punta del suo team. 55kg. di tecnica espressa con rara morbidezza e di rara efficacia.
Naturalmente, Caio vuole che l'esito dell'incontro sia deciso al suolo, in una posizione a lui più congeniale e consona.
Caio possiede una pregevole guarda-aberta, una delle più deliziose del circuito ma certo i kg di differenza si fanno sentire e rendono vani alcuni tentativi di ribaltamento minuziosamente costruiti.

Carlos Melo, da parte sua, non si esprime e preferisce attendere l'azione dell'avversario rendendo, come detto, vani alcuni tentativi tecnici di Terra.
Sembrava, quindi, che si fosse raggiunto un punto morto, una fase di stallo anche se l'impressione era che Terra avesse una marcia in più rispetto al suo avversario.

La sua concentrazione, e la capacità di pregevoli gesti atletici, gli hanno permesso di approfittare di un apertura dopo un tentativo di omo-plata.
Fantastica la scelta di tempo ed aver realizzato che poteva chiudere con una leva articolare proprio sul braccio che invece sembrava essere "fuori pericolo".
Come lo stesso Caio riporta sul suo sito le parole di Helio Gracie "The Jiu-Jitsu that I created was designed to give the weak ones a chance to face the heavy and strong".

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...